Area Utenti

Monumenti e siti

Porta degli Ebrei Oria

DENOMINAZIONE:  Porta Degli Ebrei Oria (BR)

CRONOLOGIA:      XV  sec.            

UBICAZIONE:   Piazza  Donnolo    

POSIZIONE:   G.P.S. Longitudine E 17°38'49  Latitudine N 40°29'55

DESCRIZIONE ARCHITETTONICA STRUTTURALE: La struttura architettonica nel complesso si presenta chiara e imponente, poggia su un lineare basamento più antico e relativo alla prima costruzione. Il fornice a ghiera è in perfetto equilibrio nelle sue proporzioni; incastonato in un corpo di fabbrica avanzato, è sormontato da un arco strombato  mistilineo all’interno del quale è posto un maestoso stemma coronato. I lati sono adornati da altri due piccoli stemmi nobiliari e, sulla parte arretrata, da semplici modanature a volute. Il fastigio è dominato dalla statua dell’Immacolata, posta su un ricco modanato basamento.    

NOTIZIE STORICHE E ARTISTICHE: La porta degli Ebrei  o della Maddalena,  è detta anche Porta Taranto, perché rivolta verso la città ionica.  Il suo nome ricorda la presenza nel rione Judea, di una comunità ebraica tra il IX e l’XI sec. La sua prima costruzione risale intorno all’anno 1000, per volere dell’imperatore d’Oriente Basilio II . Al 1433 risale la ricostruzione su ordine del principe Giovanni Antonio Orsini del Balzo, dopo il tragico assedio della città da parte del generale Caldora. Su essa sono  ancora leggibili gli elementi architettonici di quella originaria del XV sec. e di quella ancora più antica del XI sec., oltre le aggiunte del XVII sec.  

Mappa