Area Utenti

Monumenti e siti

Palazzo Marchesale

DENOMINAZIONE: Palazzo Marchesale (Castello)    Lizzano (TA)     

CRONOLOGIA : XV- XVI sec.           

UBICAZIONE: Piazza Plebiscito

POSIZIONE: G.P.S. Longitudine E 17°26'52   Latitudine N 40°23'18

DESCRIZIONE ARCHITETTONICA STRUTTURALE : Il Palazzo Marchesale  ( castello), si presenta attualmente con una struttura architettonica lineare e severa, ibrida nello stile, ma   nel complesso armoniosa. L’edificio con la sua struttura, rappresenta la storia della città, in quanto conserva, anche se con pochi frammenti, tutto il suo percorso.  Al centro della facciata un arcone immette in un androne  che  dà l’accesso ad un ampio atrio, caratterizzato da una balaustra  poggiante su archi a lunette pensili e da   un vasto scalone che conduce al primo piano, dove le spaziose sale si inseguono ed offrono un  aspetto architettonico imponente  e rigoroso tanto per l'altezza dei vani, con copertura a crociera,  quanto per la loro dimensione . Al piano terra la piccola cappella  ad un'unica aula non absidata, ha un coro con una balaustra di legno, ormai semidistrutta. Sulla parete frontale un piccolo spessore di intonaco modanato  accoglieva una tela raffigurante San Francesco di Paola; ai lati vi sono due nicchie  disadorne. L'altare è ormai  inesistente, i vari pezzi che lo componevano sono ammassati come rovine. Una piccola sacrestia  completa la struttura.

NOTIZIE STORICHE E ARTISTICHE: Il Castello  secondo alcuni studiosi fu costruito su di un antico nucleo normanno dai baroni De Raho intorno al XVI sec., ma ampiamente rimaneggiato in seguito. Della struttura originaria rimane solo un torrione, anche questo rimaneggiato. Il disegno architettonico  non è  in armonia di stile,  ci rivela nel suo complesso che  è opera del XV sec.,perché privo di torri, di fossati, di cinte  murarie che quasi sempre  attorniavano i castelli dei secoli precedenti.  L'edificio aveva la forma di un quadrilatero, con al pianterreno  il frantoio, il mulino, il granaio, i magazzini, le scuderie e la Cappella, ormai chiusa al culto, che  era dedicata a San Francesco di Paola.  Un tempo il Castello era la dimora dei padroni del Feudo di Lizzano, i quali cercarono di renderlo accogliente ed ospitale. Fu soprattutto con i Duchi Clodinio (Feudatari di Lizzano dal 1606 al 1677),  che il Castello, chiamato in quel tempo il Palazzo del Duca, conobbe un periodo di grande splendore, anche perchè dovette accogliere molte persone  che si recavano nel paese di Lizzano, in occasione delle feste organizzate in onore di San Gaetano Thiene, allora ancora beato. Da ciò deriva  la  denominazione di “Palazzo Ducale”. E’attualmente frazionato nella proprietà, in parte disabitato e in stato di degrado; altri ambienti sono adibiti ad attività commerciale o artigianale.  

Palazzo Marchesale
Particolare - Atrio
Palazzo Marchesale - Particolare, balaustra
Particolare - Scalone
Palazzo Marchesale giardino - Pozzo
Palazzo Marchesale - Particolare, balaustra

Mappa