Area Utenti

Monumenti e siti

Chiesa Madre

DENOMINAZIONE: Chiesa Matrice (dedicata a San Nicola )     Lizzano (TA)

CRONOLOGIA:  XV-XVI sec.

UBICAZIONE: Piazza IV Novembre

POSIZIONE: G.P.SLongitudine  E 17°26'54  Latitudine N 40°23'19

DESCRIZIONE ARCHITETTONICA STRUTTURALE:  L’edificio oggi si presenta con  una struttura architettonica  neo-classica, che non ha nulla in comune con l’originaria struttura risalente al XVI sec., né con quella più antica del XIV sec. Alla  chiesa, posta su di un podio,, per mezzo di un’ampia gradinata, si accede ad un porticato, costituito da quattro arcate e uno spazio centrale architravato. La parte superiore  è caratterizzata da una semplice, ma elegante  linearità che segna la facciata a capanna ove, sulla cuspide, è posta una statua di Cristo, mentre al centro un mosaico raffigura la Madonna del Rosario. L’interno è costituito da tre navate, di cui quella centrale è più alta e a cassettone, le due laterali sono con copertura a volta. Resti dell’antica balaustra che un tempo cingeva il presbiterio,  altri elementi di marmi colorati  sapientemente composti abbelliscono le nicchie dorate delle due cappelle laterali che si fronteggiano, quella a destra dedicata a San Giuseppe, sul lato sinistro, quella di San Gaetano. E’ ancora visibile lo stemma di forma ovale della famiglia marchesale Chyurlia, che contribuì fortemente alla costruzione dell’antica chiesa.

NOTIZIE STORICHE E ARTISTICHE: La CHIESA MADRE risale ad un’epoca imprecisata, certo molto prima del 1500. Dallo strumento di compera del feudo di Lizzano da parte del marchese Chyurlia, si rileva che centinaia di anni prima esisteva la vecchia chiesa madre già dedicata a San Nicola di Bari. Nel corso degli anni la chiesa ha subito  molte modifiche, in particolare dopo il crollo parziale del 1955.  A lavori ultimati la chiesa risulta composta da  tre navate; delle primitive cinque finestre per ciascun lato della navata centrale  rimangono le sei centrali con artistici vetri; le quattro estreme invece, modificate, ospitano i dipinti degli evangelisti. Nell’interno della chiesa si ammirano le figure angeliche lungo la navata centrale e nell’abside con tutte le altre decorazioni, opere dell’artista Carrino di Taranto, risalenti al 1961. Al 1966 risale il nuovo campanile progettato dall’architetto Marsella. La facciata porticata a cinque arcate in conci regolari di carparo e pietra bianca  risale al 1975, su progetto del geometra Zannetti; su di essa vi è un mosaico con la rappresentazione della Madonna del Rosario e sull’estrema sommità la statua di Cristo realizzata in resina a bagno di bronzo.

Chiesa Matrice
Chiesa Matrice-Portico
Chiesa Matrice Absde
San Nicola
Stemma  marchesale Chyurlia

Mappa