Area Utenti

Itinerari

SENSE OF AVETRANA

_ Since the dawn of time

 Archaeology has attested olive pits on the Apulian territory since the Mesolithic era (more than 8.000 years ago). Mankind had already inhabited the territory where their extremely fertile plant stands out for at least 40.000 years. The destinies of the olive trees and Avetrana have been linked since prehistory. Primitive caves and silver green expanses of land, neolithic necropolis and underground olive oil mills: continuous connections over millennia together with a lot of history and an identity that make you want to discover more.

 _ Nella notte dei tempi 

L’archeologia ha attestato noccioli di olive sul suolo pugliese sin dal Mesolitico (oltre 8mila anni fa), quando già da almeno 40mila anni l’uomo abitava la terra in cui oggi la loro pianta risplende con particolare fecondità. I destini dell’ulivo e di Avetrana sembrano congiungersi già dalla preistoria per non lasciarsi più. Le grotte primitive e le distese verde-argento, la necropoli neolitica e i frantoi ipogei: un continuo dialogo che travalica i millenni. In mezzo, molta altra storia e un’identità che invita alla scoperta.


Condividi